Seminario sugli studi di Arno Stern: perché i bambini disegnano?

Il seminario si prefigge di divulgare gli studi di Arno Stern per diffondere un nuovo approccio al disegno infantile: il bambino disegna con la stessa spontaneità, lo stesso entusiasmo e la stessa naturalezza con cui gioca, è spinto da una forza interiore, da un istinto primordiale che evolve naturalmente durante tutto l’arco della vita e che andrebbe salvaguardato senza interferire.

SABATO 7 OTTOBRE dalle 9.00 alle 16.00 a VICENZA

posti limitati – iscrizioni entro il 25 settembre (sconto per chi si iscrive entro il 15 o in più di due persone) a: info@atelierdellatraccia.it
per informazioni su contenuti, modalità e costi clicca qui

Il disegno del bambino, ovvero le sue tracce, appartengono all’arte? Perché un bambino che disegna (libero da condizionamenti) è felice e man mano che cresce molto spesso perde questo piacere? Come relazionarsi con lui: lodare, giudicare, correggere, esporre i lavori?  Genitori, educatori e insegnanti siete tutti invitati: uscirete dal seminario guardando i disegni dei bambini con occhi molto diversi e scoprirete nei disegni dei vostri bambini le stesse tracce naturali presenti nei disegni dei bambini di tutto il mondo.

Arno Stern ha potuto scoprire e dimostrare, con una raccolta di più di 600.000 disegni, che ogni essere umano indipendentemente dalla razza, dal sesso, dall’età, dalla cultura, dalla personalità e dall’esperienza, attraverso il gesto libero del disegno manifesta la memoria dello sviluppo del suo organismo, ovvero – scrive Stern – “la memoria (embrionale) delle registrazioni primarie della vita”. In particolare dimostra che il disegno infantile non appartiene né all’arte né alla comunicazione, ma è un piacere fine a se stesso che va accolto e rispettato come qualsiasi altro bisogno e gioco del bambino“. Leggi l’articolo integrale scritto da Maria Pia Sala pubblicato su Terra Nuova.

Maria Pia Sala ha fatto la formazione con Arno Stern nel 2007 e nel 2010 ha aperto a Vicenza un atelier del Gioco del dipingere; dal 2012 tiene conferenze e seminari sul tema (chi è Maria Pia Sala).